Ray Tracking: il futuro della grafica su console

Gran Turismo è uno dei giochi più diffusi nel mondo. Ora, con il settimo episodio della serie, ci si avvia ad una rivoluzione. Il videogioco, infatti, potrebbe essere supportato dalla tecnologia Ray Tracking. Questo genere di sviluppo è già disponibile da tempo per i giochi su pc, ma sarebbe un inedito per quelli da console. Il motivo? La potenza hardware richiesta è troppo grande per questo software.

Gran Turismo presenta già una versione semplificata di teletecnologia, nella version Sport. In realtà qui sono presenti riflessi pre-renderizzati sulle auto. Ciò che la Polyphony Digital vuole fare è sviluppare una grafica Real Time al 100%. Al momento la compagnia sta “ancora valutando le possibilità” ma è chiaro che ci si avvia verso una vera e propria rivoluzione. Ma cos’è, nello specifico, la tecnologia Ray Tracking?

 Ray Tracking: cos’è

Quando parliamo di Ray Tracking, parliamo di una tecnologia che spinge sempre più verso il realismo ludico. Si basa sul principi del fotorealismo, permettendo un’illuminazione realistica delle scene e simulando il comportamento fisico della luce. Di fatto, questa tecnica di rendering, calcola il colore dei pixel tracciando il percorso che la luce dovrebbe compiere viaggiando dall’occhio dello spettatore lungo la scena virtuale 3D. In  questo modo si ottengono tre tipi di effetti. La luce che percorre la scena può essere trattenuta, bloccata o attraversare gli oggetti (in quest’ultimo caso solo se questi sono traparenti). In questo modo di ottengono, rispettivamente, riflessi, ombre o effetti di rifrazione.

Il Ray Tracking permette di aumentare la qualità grafica, grazie al suo rapporto tra luci e ombre. Come detto, però, costringe ad avere anche una potenza non indifferente. E’, però, anche vero che, con l’avvento delle nuove architetture, le GPU stanno guadagnando un’adeguata capacità di calcolo per svolgere in tempo reale alcuni carichi legati al ray tracing.

L’architettura Navi

Il futuro del Ray Tracking passa per l’architettura Navi, la prima realizzata in 9 mm. Questo tipo di GPU AMD potrebbe portare con sè una svolta sul futuro prossimo della grafica, su PC e console. Se AMD puntasse sul Ray Tracking si potrebbe assistere nel medio periodo ad una vera e propria svolta. Tutto dipende da quanto tempo questo tipo di grafica ci metterà a svilupparsi. Dicimo subito che sembra impossibile vederla sviluppata sulla Playstation 5. Probabilmente ci vorranno un paio di anni prima di vederla su una console. In ogni caso, il futuro sembra già scritto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *