I cinque videogiochi che tutti aspettano nel 2019

I videogiochi sono ormai diventati un vero e proprio hobby. Sempre più persone passano il proprio tempo di fronte ad una tastiera da pc o su una console da giochi. Ma quali sono i videogiochi che dovrebbero andare per la maggiore quest’anno? Vediamoli insieme.

Dying Light 2

Il videogioco nato dalla collaborazione tra la Square Enix e la Disney quest’anno arriverà all’undicesimo capitolo, anche se il titolo può apparire fuorviante per chi (veramente pochi) non lo conoscesse. Sono passati 18 anni dal lancio del primo videogioco, ma i gamers sembrano non stancarsi mai di giocarlo. Ci saranno nuovi mondi da esplorare come  il Regno di Corona (Rapunzel), o quello di Big Hero 6, ma ne torneranno anche di vecchi. Tra i personaggi ci saranno ancora Sora, Riku, Paperino, Pippo, re Topolino, Xehanort e il maestro Eraqus, a cui se ne aggiungeranno altri come Rapunzel e Baymax.

Dying Light 2

Cambiamo decisamente genere con questo videogioco survival horror in prima persona sviluppato da Techland. La modalità di gioco è simile al primo capitolo. Bisognerà fare delle scelte che avranno delle conseguenze nell’ambiente intorno ai giocatori. Durante il giorno ci saranno meno incontri con gli zombi rispetto al primo episodio. I non morti saranno perlopiù nascosti in edifici o luoghi bui. Questo ha permesso di creare un mondo dove di giorno gli umani si incontrano e collaborano tra loro.

Resident Evil 2 – Remake

Uno dei videogochi classici e che hanno segnato un’epoca, torna sugli scaffali in una versione grafica del tutto nuovo. Raccoon City appare in una nuova veste molto più realistica. Le differenze con l’originale, però, non sono solo a livello visivo. Le avventure di Leon Scott Kennedy e Claire Redfield sono state modernizzate a partire dalla telecamera fissa del titolo originale, sostituita da una “over-the-shoulder” (dove la telecamera segue il giocatore da dietro la spalla). Questo ha costretto i realizzatori a ingegnarsi per nascondere gli zombie, usando, tra gli altri, angoli di edifici, fumo e luci.

Anthem

La cooperazione tra giocatori è alla base di questo game altamente innovativo. La EA ha deciso di rischiare molto con questo prodotto che presenterà un’ambientazione in perenne mutazione in base alle azioni dei giocatori connessi online. Si tratterà, dunque, di un single player particolare dove ogni giocatore avrà le sue missioni, ma anche quelle degli altri potranno far cambiare la città di Anthem. Ci sarà anche la possibilità di giocare in gruppo di tre gamers per esplorare i mostri ed esplorare gli ambienti insieme.

Days Gone

Il videogioco, in esclusiva per PS4 è ancora una volta un survival. Il protagonista è il motociclista Deacon St.John che dovrà vedersela con i temibili zombie e con gli umani ancora presenti. L’approccio open world è ben collaudato. Va detto che, il gioco va ancora sviluppato per quel che riguarda la parte inerente la trama, infatti il suo debutto è stato rimandato già due volte. Da questo punto di vista, dunque, manca ancora qualcosa al gioco Sony per essere al top.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *